Indice dei contenuti

Immagini del prodotto su Amazon 

Su molti canali, il content marketing è da anni una strategia di comunicazione naturale per raggiungere i gruppi target con contenuti di valore e rilevanti e per accompagnarli nel customer journey. La presentazione di contenuti visivi sta diventando sempre più rilevante, poiché i potenziali clienti vogliono leggere sempre meno e gli acquirenti online comprano sempre più velocemente. 

Per i venditori, ciò significa che le informazioni sul prodotto e le argomentazioni di vendita devono essere presentate al cliente su un piatto d'argento. Nel processo, si commettono errori nella presentazione dei propri prodotti, che possono non sembrare tali a prima vista, ma che possono influenzare notevolmente il tasso di conversione, le valutazioni e il tasso di ritorno. 

Di seguito vi illustreremo 5 errori molto comuni nella creazione di immagini di prodotti e come potete evitarli. 

1. le intenzioni di acquisto con un alto volume di ricerca non vengono considerate 

Se le caratteristiche rilevanti del prodotto, come l'impermeabilità, l'assenza di BPA o l'essere vegano, non vengono presentate in modo evidente, si può verificare una riduzione del gruppo target, in quanto i potenziali clienti che hanno esattamente questa intenzione di acquisto non vengono individuati. Il potenziale cliente molto probabilmente passerà a un concorrente e sceglierà un prodotto che presenta le caratteristiche ricercate a prima vista. 

Che cosa si deve quindi ottimizzare? 

Idealmente, le informazioni rilevanti dovrebbero poter essere rilevate direttamente sull'immagine principale e sopra il titolo. Sull'immagine principale, il venditore è limitato dalle linee guida di Amazon, ma può comunque attirare l'attenzione con alcuni piccoli accorgimenti. Mostrando la confezione nell'immagine principale si ottiene uno spazio aggiuntivo che può essere utilizzato per le informazioni. I badge consentono inoltre di inserire importanti USP. In generale, un'immagine principale non dovrebbe mai essere un'istantanea, ma molto ben pensata! Una volta suscitato l'interesse e ottenuto il clic, le USP devono essere affrontate di conseguenza nell'inserzione per convincere il cliente. 

2. creare false aspettative 

Quando si tratta di immagini di prodotti, è chiaro che l'onestà è la migliore politica! 

Perché se le aspettative degli acquirenti non vengono soddisfatte, questo porta a recensioni negative. Esempi di questo tipo possono essere: 

  • L'eccessiva ottimizzazione delle immagini dei prodotti, ad esempio mostrando le foglie di una pianta artificiale più fitte di quanto non siano in realtà.
  • L'uso di immagini di repertorio che non sono accurate o non rappresentano il prodotto reale, ad esempio utilizzando immagini irrealistiche prima e dopo la vendita del siero per ciglia.

3. rappresentazione non realistica dei colori o delle proporzioni 

La rappresentazione non realistica dei colori e dei rapporti di grandezza può portare a decisioni di acquisto sbagliate a causa di una base informativa errata. Questo può portare a tassi di ritorno elevati, che alla fine si traducono in cifre scarse nei vostri cruscotti KPI. 

Pertanto, è necessario prestare attenzione che, ad esempio, quando si vende una cuccia per gatti, vengano indicate le dimensioni della superficie di appoggio. Inoltre, si raccomanda l'assistenza con tabelle di confronto o di dimensioni. 

4. la priorità della sostenibilità/ecocompatibilità rispetto alle caratteristiche reali del prodotto. 

Se, ad esempio, si vende un prodotto puramente di base come i fazzoletti, dove l'imballaggio è sostenibile, questo dovrebbe essere anteposto alle caratteristiche del prodotto stesso. Tuttavia, se si vende una borsa da bicicletta, per il potenziale acquirente è importante soprattutto la funzionalità del prodotto. Il consulente prenderà in considerazione i vari scomparti e le caratteristiche, come ad esempio l'impermeabilità o la robustezza. In questo caso, la sostenibilità non dovrebbe essere anteposta a caratteristiche del prodotto come l'impermeabilità o la robustezza, perché in questo caso la sostenibilità è la "ciliegina sulla torta", ma non il motivo decisivo per cui il cliente acquista il prodotto. Di conseguenza, il cliente deve prima comprendere il prodotto ed essere convinto delle USP, delle proprietà, delle caratteristiche e delle funzioni. 

5. nessuna vicinanza al cliente nella foto del prodotto 

Se mostrate solo un'immagine vuota del vostro prodotto, sarà più difficile per il potenziale cliente immaginare le proporzioni e l'uso del prodotto. Non è sempre necessario utilizzare un modello per rappresentare il prodotto. Per creare vicinanza, è sufficiente mostrare l'uso di molti prodotti includendo le mani nell'immagine. Questo può essere particolarmente utile per prodotti di base come un panno per la pulizia, un detergente per vetri, accessori da cucina o una tastiera, che non richiedono necessariamente un modello professionale. 

Tenere a mente questi punti quando si creano contenuti per i propri prodotti non solo aumenterà il tasso di conversione, ma porterà anche a un maggior numero di recensioni positive, a un tasso di restituzione più basso e, in definitiva, a clienti più soddisfatti.  

Avete domande sui contenuti?

Si prega di contattare la responsabile del nostro reparto contenuti Romea Nass. 

E-mail: romea.nass@efly-amz.com

Indice dei contenuti

Notizie di marketing Amazon 34 - 51KW

1. Ultimi giorni dell'attività natalizia L'attività natalizia di quest'anno è nella sua fase finale. Ad oggi (21.12.), alcuni articoli sono ancora disponibili fino a Natale. Analogamente agli ultimi anni, i prodotti,

continua a leggere >>
Notizie di marketing Amazon 33 - 50KW

1. prestazioni di download delle query di ricerca disponibili Qualche settimana fa abbiamo segnalato che la vista: prestazioni delle query di ricerca è visualizzabile in alcuni account dei nostri clienti. Con questo rapporto è possibile

continua a leggere >>
Notizie di marketing Amazon 32 - 49KW

1. migliore analisi delle campagne di marchi sponsorizzati Da poco tempo, le vendite delle campagne di marchi sponsorizzati possono essere assegnate a singoli prodotti/ASIN. Finora era possibile vedere solo il fatturato della campagna,

continua a leggere >>